RASSEGNA STAMPA
F. Dei e L. Paggi (a cura di)
Cultura, potere, genere
La ricerca antropologica di Carla Pasquinelli
 
pp. 211
Ç 18
isbn 9788869481253

il libro
I contributi raccolti in questo volume sono opera di amici, colleghi e allievi di Carla Pasquinelli: riprendono e discutono sia le basi teoriche del suo pensiero, sia aspetti specifici dei suoi campi di ricerca, fra filosofia, antropologia culturale e femminismo.
I saggi non sono solo testimonianza di stima e affetto: ci restituiscono nel complesso uno spaccato di storia di una generazione intellettuale che fa il suo ingresso nelle scienze umane e nella politica all'inizio degli anni Sessanta. Costante Ŕ il confronto di Carla Pasquinelli con i grandi protagonisti della cultura europea dell'ultimo mezzo secolo: dall'umanesimo marxista di Jean-Paul Sartre allo strutturalismo di Claude LÚvi-Strauss e Louis Althusser; dal concetto di potere di Michel Foucault alla rielaborazione creativa che Ernesto De Martino compie del rapporto istituito da Antonio Gramsci tra cultura dominante e culture subalterne.
Carla Pasquinelli si Ŕ misurata con tematiche molto diverse; fra le altre, le esplorazioni etnografiche asiatiche, gli studi sulle forme del pregiudizio, sulle ideologie razziste, sugli stereotipi di genere, sulle mutilazioni genitali femminili. Di contro alle ritornanti forme di determinismo strutturale Ŕ loro tratto comune la difesa del concetto di "cultura", inteso come fondamento inalienabile della ricerca antropologica.

i curatori
Fabio Dei insegna Antropologia culturale all'UniversitÓ di Pisa. Dirige la rivista "Lares" ed Ŕ autore di saggi su temi di antropologia della violenza e forme della cultura popolare e di massa. Fra i pi¨ recenti, Antropologia culturale (2.a ed., il Mulino, 2016); Terrore suicida. Religione, politica e violenza nelle culture del martirio (Donzelli, 2016); Cultura popolare in Italia. Da Gramsci all'Unesco (il Mulino, 2018). Con Caterina Di Pasquale ha curato Stato, violenza, libertÓ. La critica del potere e l'antropologia contemporanea (Donzelli, 2017).

Leonardo Paggi ha insegnato storia contemporanea all'UniversitÓ di Modena e Reggio. Si Ŕ occupato di Antonio Gramsci, del rapporto tra americanismo e socialdemocrazia europea dopo il 1945, di storia della memoria, di origini della nostra democrazia repubblicana, della crisi dell'Unione europea, in particolare curando il volume Un'altra Italia in un'altra Europa (Carocci, 2012), e contribuendo a Rottamare Maastricht. Questione tedesca, Brexit e crisi della democrazia europea (DeriveApprodi, 2016).






Tutti i diritti riservati. Copyright © 2005 ombre corte edizioni
Via Alessandro Poerio, 9 - 37124 Verona - Tel. e Fax 045 8301735