RASSEGNA STAMPA
Enrico Petris
La costellazione chiaroveggente
La filosofia della musica di Adorno
 
pp. 125
Ç 10,00
isbn 9788869481284

il libro
A cinquanta anni dalla morte Ŕ possibile fare un bilancio del ruolo che Adorno ha avuto nella filosofia della musica del Novecento. Paragonato ai due pensatori che pi¨ degli altri si sono occupati di estetica musicale, Bloch e JankÚlÚvitch, quello di Adorno pu˛ essere considerato il tentativo, unico nella filosofia del Novecento per ampiezza e competenza, di pensare la musica come un sistema complesso e articolato, in cui conta l'analisi tecnica e razionale dei brani musicali, ma anche il loro significato estetico, il loro ruolo sociale, la loro componente educativa, politica e perfino utopica. Il continente musicale che Adorno esplora Ŕ vasto e gli consente, a partire dal suo soggiorno americano, incursioni anche nel mondo dei mezzi di comunicazione di massa, ed in particolare della radio, che lo costringe a rivedere momentaneamente alcuni dei presupposti della sua sociologia critica. Nella complessa rete di relazioni in cui Ŕ immersa, la musica riesce a conciliare il suo ruolo ad un tempo di attrito e di comprensione della realtÓ.

l'autore
Enrico Petris lavora al liceo "Marinelli" di Udine ed Ŕ autore di Rosso, nero e Pasolini (Mimesis, 2015), Filosofia e servizi segreti. Il doppio mestiere dei filosofi analitici (Mimesis, 2016) e di Margini del 1968. Profeti e servizi segreti (Asterios, 2018).






Tutti i diritti riservati. Copyright © 2005 ombre corte edizioni
Via Alessandro Poerio, 9 - 37124 Verona - Tel. e Fax 045 8301735