RASSEGNA STAMPA
L.V. Distaso R. Taradel
Il veleno del commediante
, utopia e antisemitismo in Richard Wagner
 
pp. 198
Ç 18,00
isbn 9788869480676

il libro
Richard Wagner: la bibliografia sul compositore Ŕ sterminata, ma solo di recente si Ŕ aperto un dibattito sul rapporto tra i suoi scritti teorici e la sua arte, e sulla loro relazione con la cultura tedesca ed europea dell'Ottocento e del Novecento. Gli scritti di Wagner, avendo uno stretto e indissolubile legame con la sua produzione artistica, gettano luce sul suo senso e scopo ideologico, e sul ruolo che essa ha svolto nello sviluppo culturale del suo tempo.
L'antisemitismo di Wagner, in particolare, lungi dall'essere un elemento secondario e marginale della sua opera, risulta invece strutturale e organico al suo pensiero. L'antisemitismo del compositore, in particolare, risulta strutturalmente connesso al sistema artistico e mitologico dai lui ricreato, e chiarisce numerosi aspetti della sua parabola creativa. ╚ dunque urgente una migliore e pi¨ approfondita comprensione della sua influenza e del suo utilizzo nell'ambito dell'ideologia nazista e della politica culturale del iii Reich.
Il libro propone, quindi, le linee di un generale ripensamento del ruolo che Wagner, anche tramite i suoi eredi, seguaci e ammiratori, ha avuto nella catastrofe culturale e politica tedesca ed europea tra Otto e Novecento, segnate dalla transizione dall'ideale di arte totale all'avvento dell'arte totalitaria.



gli autori
Leonardo V. DIistaso, professore di estetica all'UniversitÓ di Napoli Federico II, autore di diversi volumi tra i quali: Estetica e differenza in Wittgenstein (Milano 2014); Musica per l'abisso. La via di TerezÝn. Un'indagine storica ed estetica 1933-1945 (scritto con Ruggero Taradel, Milano 2014); Da Dioniso al Sinai. Saggi di filosofia della musica (Milano 2011). Ha curato l'edizione italiana de Il bello musicale di Eduard Hanslick (Palermo 2001) e quella de Il giudaismo nella musica di Richard Wagner (Milano 2016).

Ruggero Taradel Ŕ docente e direttore di programmi di studio all'estero presso il Dipartimento di Comparative History of Ideas della University of Washington di Seattle. ╚ autore di diversi libri e saggi, tra cui: L'accusa del sangue. Storia politica di un mito antisemita (Roma 2002); La creazione del nemico. Antisemitismo, islamofobia e razzismo di guerra (Roma 2003); Jacques Maritain e il mistero d'Israele (Roma 2006); L'accusa del sangue tra storia e leggenda (Roma 2007); Il Vaticano e le leggi razziali in Italia e in Europa (Bologna 2013).






Tutti i diritti riservati. Copyright © 2005 ombre corte edizioni
Via Alessandro Poerio, 9 - 37124 Verona - Tel. e Fax 045 8301735