RASSEGNA STAMPA
Libero Federici
Il misterioso eliotropismo
, politica e diritto in Walter Benjamin
 
pp. 141
€ 13,00
isbn 9788869480621

il libro
La liminare e poliedrica filosofia benjaminiana viene qui presentata come una costellazione di rimandi il cui orizzonte di senso è costituito dalla critica dei principi identitari impropriamente presenti a ogni livello (filosofico, politico, giuridico, storico, ecc.), dalla denuncia genealogica del "mito" nelle sue diverse forme e concrezioni. Il mito, configurandosi come concettualizzazione di ogni datità, costituisce un continuo e immediato discorso che naturalizza l'essere delle cose fabbricando narrazioni e legittimazioni relative a una condizione di immutabilità. La prospettiva mitico-destinale innesca e consolida determinazioni ideologiche, politiche e normativo-simboliche a cui attengono sempre rapporti di necessità. Le varie tematiche presenti in Benjamin - tra cui la questione della lingua, la duplice concezione dell'esperienza, la dimensione della violenza, la critica dello storicismo, dell'evoluzionismo riformistico socialdemocratico e del fascismo, la dottrina della sovranità, la tradizione degli oppressi, lo stato d'eccezione, l'impero della merce - vengono analizzate nella loro matrice identitaria a cui fa da contrappunto l'elaborazione di orizzonti in cui, suggestivamente ma produttivamente, possono germogliare mai sopiti spazi di differenza: "come i fiori volgono il capo verso il sole, così, per un eliotropismo di natura misteriosa, ciò che è stato tende a rivolgersi verso quel sole che sta per sorgere nel cielo della storia".
"Questo libro sembra quasi ripiegarsi sui testi per ascoltarne il senso evitando di distrarsi da essi o di forzarli per estrapolarne una lezione, [...] riesce a cogliere un tono, un accordo di fondo che [...] ha l'effetto di immergere chi legge nel pensiero di Benjamin alla ricerca del punto che illumina l'insieme del caleidoscopio, il prisma delle diverse tematiche: [...] il prezioso pregio di questo studio è la sua grande concentrazione, che permette di tenere insieme, di ritrovare al termine del percorso le intuizioni accese al principio" (dalla prefazione di Laura Bazzicalupo).

l'autore
Libero Federici è Dottore di Ricerca in Teorie del diritto e della politica e studioso di filosofia politica, morale e storia delle dottrine politiche. È autore del libro L'egualitarismo di Filippo Buonarroti (Il Prato, 2006, con una prefazione di Luciano Canfora).






Tutti i diritti riservati. Copyright © 2005 ombre corte edizioni
Via Alessandro Poerio, 9 - 37124 Verona - Tel. e Fax 045 8301735