RASSEGNA STAMPA
Massimo Filippi
Ai confini dell'umano
Gli animali e la morte
 
pp. 95
Ç 10,00
isbn 978-88-95366-62-3

Il libro
Che cosa hanno a che fare gli animali con la morte? Il mondo-ambiente con il cadavere? La condizione animale con la societÓ del controllo? Il corpo e la compassione? La metafisica e il mattatoio?
Dialogando con la filosofia, la scienza e la letteratura - e facendole dialogare -, questo saggio prova a mettersi sulle tracce di un percorso che passi dal controllo totalitario della biopolitica all'ospitalitÓ conviviale di una zoopolitica ancora tutta da pensare, prova a raccontare un umano pi¨ benigno che, accettando la sua finitezza, l'im-potenza della sua vulnerabilitÓ e la corporeitÓ della com-passione, si lasci attraversare dall'inumano e si impegni ad attraversarlo. Per liberarsi e per liberarlo.

L'autore
Massimo Filippi si occupa di neuroscienze e filosofia. ╚ redattore della rivista "Liberazioni" e ha pubblicato su varie riviste (tra cui "Diogene", "Lo straniero", "Úcole" e "Amnesia vivace") diversi saggi dove ha affrontato la "questione animale" da un punto di vista filosofico e politico. Ha curato e tradotto, tra gli altri, Charles Patterson, Un'eterna Treblinka. Il massacro degli animali e l'Olocausto (Editori Riuniti) e Ralph R. Acampora, Fenomenologia della compassione. Etica animale e filosofia del corpo (Edizioni Sonda).







Tutti i diritti riservati. Copyright © 2005 ombre corte edizioni
Via Alessandro Poerio, 9 - 37124 Verona - Tel. e Fax 045 8301735