RASSEGNA STAMPA
Alain Badiou
Oltre l'uno e il molteplice
Pensare (con) Gilles Deleuze
 
pp. 118
Ç 10,00
isbn 978-88-95366-03-6

Introduzione e cura di Tommaso Ariemma e Luca Cremonesi

Il libro
"Deleuze non ha fatto nessuna concessione al tema egemone della fine della filosofia, nÚ nella sua versione patetica che la lega al destino dell'Essere, nÚ in quella edulcorata che la lega alla logica del giudizio. NÚ ermeneutica nÚ analitica: Ŕ giÓ molto. Ha cercato coraggiosamente, quindi, di costruire una metafisica contemporanea, inventando per essa una genealogia completamente originale, una genealogia nella quale filosofia e storia della filosofia sono indiscernibili.
Ha frequentato, come 'casi' inaugurali del suo disegno, le produzioni di pensiero pi¨ indiscutibili della nostra epoca, e di qualche altra, mostrando un discernimento e un'acutezza senza pari tra i suoi contemporanei, soprattutto per quanto riguarda la prosa, il cinema, alcuni aspetti della scienza e anche la sperimentazione politica. ╚ stato, infatti, un progressista, un ribelle solitario, un supporto ironico dei movimenti pi¨ radicali. Ed Ŕ anche in nome di questo che si Ŕ opposto ai nouveaux philosophes, che Ŕ restato fedele alla sua visione del marxismo, che non ha fatto concessioni alla molle restaurazione della morale e del 'dibattito democratico'. Sono virt¨ rare.
╚ stato il primo a capire perfettamente che una metafisica contemporanea Ŕ necessariamente una teoria delle molteplicitÓ e una comprensione delle singolaritÓ" (Alain Badiou). Il volume raccoglie gli interventi che nel corso degli anni Badiou ha dedicato a Gilles Deleuze e un inedito di quest'ultimo..

L'autore
Alain Badiou (Rabat 1937) ha studiato filosofia e matematica all'╔cole Normale SupÚrieure di Parigi. Dopo anni di insegnamento all'UniversitÓ di Parigi viii Vincennes-Saint Denis, Ŕ oggi direttore dell'Istituto di filosofia dell'╔cole Normale. Politicamente molto attivo, Ŕ stato tra i fondatori, nel 1967, del "Cercle d'╔pistemologie" dell'╔cole Normale, che diede vita a una rivista fondamentale per il dibattito culturale in Francia, i "Cahiers pour l'analyse". Tra i suoi libri tradotti in italiano: Manifesto per la filosofia (Feltrinelli, 1991), L'etica. Saggio sulla coscienza del male (Pratiche, 1994; Cronopio, 2006), L'essere e l'evento (il Melangolo, 1995), Metapolitica (Cronopio, 2003), Deleuze. Il clamore dell'Essere (Einaudi, 2004), Il secolo (Feltrinelli, 2006).

I curatori
Tommaso Ariemma Ŕ dottore di ricerca presso la FacoltÓ di Filosofia dell'UniversitÓ degli Studi di Parma. ╚ cofondatore e direttore della rivista di filosofia, arte e letteratura "Ameba". Ha pubblicato Fenomenologia dell'estremo. Heidegger, Rilke, CÚzanne (Mimesis, 2005) e Il nudo e l'animale. Filosofia dell'esposizione (Editori Riuniti, 2006).

Luca Cremonesi, studioso di Gilles Deleuze e del pensiero francese contemporaneo, ha pubblicato vari contributi fra cui Sal˛ o della distruzione dei corpi, in "Ameba", 3, 2004, Un giorno il secolo sarÓ deleuziano, ma per ora il decennio... (Trieste, 2005), "RÚsister c'est crÚer", in Deleuze, Guattari et le politique (Paris, 2006).


Indice del volume

Introduzione
di Tommaso Ariemma e Luca Cremonesi

Gilles Deleuze: La Piega
Una lettera a Gilles (luglio 1994)
Per una tomba
La Vita come nome dell'essere
Uno, Molteplice, MolteplicitÓ
Deleuze, sulla linea del fronte
Deleuze e la politica

Appendice
"Mi ricordo", di Gilles Deleuze

La bibliografia in lingua italiana di Alain Badiou





Tutti i diritti riservati. Copyright © 2005 ombre corte edizioni
Via Alessandro Poerio, 9 - 37124 Verona - Tel. e Fax 045 8301735